Facebook Pixel Code

Intervista a Assistant di Chat GPT OpenAI

Intervista a Assistant di Chat GPT OpenAI

Negli ultimi anni, l’intelligenza artificiale (AI) ha fatto passi da gigante e ha cominciato ad essere utilizzata in molti campi, dal riconoscimento vocale alla diagnosi medica, dalla guida autonoma alla traduzione automatica. In questi ultimi mesi, però, non c’è media che non stia facendo eco relativamente alle straordinarie capacità di Chat GPT (Generative Pre-trained Transformer 3) di OpenAI, modello linguistico autoregressivo che utilizza l’apprendimento profondo per produrre testo simile al linguaggio naturale umano. L’assistente virtuale “Assistant” (così dice di chiamarsi) sembra davvero di un altro pianeta. Sembra saper svolgere quei compiti che finora hanno richiesto intelligenza umana, come la capacità di scrivere una prosa originale con una fluidità equivalente a quella di un essere umano o la capacità di comprendere una frase anche se è scritta male e con errori. La qualità del testo generato da GPT-3 è talmente alta che può essere difficile determinare se è stato scritto o meno da un essere umano, il che presenta sia vantaggi che rischi. Io ho voluto metterlo alla prova, intervistando “Assistant” proprio come fosse una persona “in carne e ossa”. Le risposte sono state copiate e incollate senza alcuna manipolazione.

Assistant, ho intenzione di scrivere un articolo su di te, sei pronto?

Sono lieto di essere stato selezionato per l’intervista. Come modello di linguaggio, sono stato progettato per fornire risposte a domande e fornire informazioni su una vasta gamma di argomenti. Tuttavia, poiché sono solo un modello di software, non posso essere intervistato nel senso tradizionale del termine. Ricordo che sono solo un modello di linguaggio e che le mie risposte sono basate sulla conoscenza e sui dati a mia disposizione al momento del mio sviluppo. Non posso fornire informazioni o risposte su eventi o sviluppi successivi al mio punto di taglio della conoscenza, che è stato impostato nel 2021.

La prima domanda che voglio farti è la seguente: chi sono i finanziatori di open AI?

OpenAI è un’organizzazione di ricerca sull’intelligenza artificiale senza scopo di lucro che si basa sul finanziamento di donatori e sponsor. Tra i finanziatori di OpenAI si possono citare aziende come Microsoft, Reid Hoffman (co-fondatore di LinkedIn), Khosla Ventures, Infosys, e altri ancora. OpenAI è stata fondata nel 2015 da un gruppo di imprenditori e scienziati, tra cui il co-fondatore di Tesla, Elon Musk, e il co-fondatore di Y Combinator, Sam Altman. Nel corso degli anni, OpenAI ha ottenuto un significativo supporto finanziario da parte di diverse aziende e investitori, che hanno permesso all’organizzazione di sviluppare importanti ricerche e tecnologie nell’ambito dell’intelligenza artificiale.

Quanti soldi sono stati spesi per creare Assistant?

Non posso fornire una cifra precisa sui costi di sviluppo di Assistant, poiché faccio parte di un modello di linguaggio di grandi dimensioni sviluppato da OpenAI. Il modello di linguaggio a cui appartengo è stato addestrato utilizzando una grande quantità di dati e risorse computazionali, il che comporta un certo costo. Tuttavia, non posso fornire ulteriori dettagli sui costi specifici dello sviluppo del modello. OpenAI utilizza i fondi ricevuti per sostenere la ricerca e lo sviluppo di tecnologie di intelligenza artificiale avanzate e per condurre attività di ricerca e sviluppo in questo campo.

Quali sono gli aspetti negativi dell’intelligenza artificiale?

L’intelligenza artificiale presenta alcune sfide e preoccupazioni, anche se dipendono in gran parte dal modo in cui viene utilizzata. Ecco alcuni dei possibili aspetti negativi dell’intelligenza artificiale:

  1. Sostituzione del lavoro umano: Uno dei maggiori timori legati all’intelligenza artificiale è che possa sostituire gli esseri umani in alcuni lavori, portando a disoccupazione e riduzione delle opportunità di lavoro.
  2. Problemi di bias: L’intelligenza artificiale può essere influenzata dai pregiudizi presenti nei dati che utilizza per apprendere, il che può portare a decisioni ingiuste o discriminatorie.
  3. Privacy: L’utilizzo di grandi quantità di dati personali per addestrare i modelli di intelligenza artificiale può sollevare preoccupazioni per la privacy degli individui.
  4. Sicurezza: L’intelligenza artificiale può essere utilizzata in modo improprio o malintenzionato, ad esempio per attacchi informatici o per diffondere disinformazione.
  5. Asimmetria di potere: Le aziende o i governi che hanno accesso a tecnologie di intelligenza artificiale avanzate potrebbero avere un vantaggio sostanziale rispetto agli altri.
  6. Cambiamenti sociali e culturali: L’introdurre l’intelligenza artificiale in molti aspetti della vita quotidiana potrebbe avere effetti a lungo termine sulla società e sulla cultura, che potrebbero essere difficili da prevedere.

È importante notare che questi sono solo alcuni dei possibili aspetti negativi dell’intelligenza artificiale e che molti di essi sono legati all’utilizzo della tecnologia, non alla tecnologia in sé. È essenziale affrontare queste sfide in modo responsabile per sfruttare il potenziale dell’intelligenza artificiale senza creare problemi.

Quali sono state le tue fonti di apprendimento?

Come modello di linguaggio di grandi dimensioni sviluppato da OpenAI, sono stato addestrato utilizzando una grande quantità di dati e informazioni disponibili al momento del mio sviluppo. Questi dati sono stati raccolti da fonti pubbliche e private e comprendono testi di libri, articoli di giornale, pagine web e altro ancora.

Il processo di addestramento di un modello di linguaggio di grandi dimensioni come il mio è molto complesso e richiede l’utilizzo di risorse computazionali avanzate. Il modello viene addestrato utilizzando un algoritmo di apprendimento automatico che analizza i dati e “impara” a rispondere alle domande e a fornire informazioni sugli argomenti a cui è stato addestrato.

Durante il processo di addestramento, il modello viene “esposto” a grandi quantità di dati e viene continuamente aggiornato per ottenere prestazioni sempre migliori. Una volta completato il processo di addestramento, il modello è in grado di fornire risposte e informazioni accurate su una vasta gamma di argomenti, ma non può accedere a nuove informazioni oltre il punto di taglio della conoscenza, che è stato impostato al momento del mio sviluppo.

L’altro giorno mi hai scritto che il tuo sistema non è collegato alla rete internet. Come fai, allora, ad aggiornarti?

Come ho detto in precedenza, sono un modello di linguaggio di grandi dimensioni sviluppato da OpenAI. Il mio sistema non è direttamente collegato a Internet e non posso navigare o accedere a nuove informazioni online. Tuttavia, sono stato addestrato utilizzando una grande quantità di dati e informazioni disponibili al momento del mio sviluppo. Di conseguenza, posso fornire risposte e informazioni accurate su una vasta gamma di argomenti, ma non posso fornire informazioni aggiornate oltre il mio punto di taglio della conoscenza, che è stato impostato nel 2021. Non posso quindi fornire informazioni o risposte su eventi o sviluppi successivi a quella data.

Ho letto che puoi aiutare gli sviluppatori nella programmazione di codice html, javascript, ecc. Scrivimi per favore un codice javascript per la gestione di una gallery fotografica con funzionalità isotope

Per creare una galleria di foto con isotope in javascript, dovrai innanzitutto includere il file di script di isotope nella tua pagina HTML e quindi creare una struttura HTML per la galleria con elementi div che rappresentano le immagini della galleria. Dovrai quindi inizializzare isotope sul tuo contenitore della galleria e configurarlo per utilizzare le opzioni desiderate. Ecco un esempio di come potrebbe apparire il codice:

Questo codice secondo te funziona?

Questo codice dovrebbe funzionare se inserito correttamente in una pagina HTML e se tutti i riferimenti ai file, come il file di script di isotope, sono stati configurati correttamente. Tieni presente che questo è solo un esempio di base e potrebbe essere necessario apportare modifiche per soddisfare le tue esigenze specifiche per la galleria di foto.

Inoltre, assicurati di avere a disposizione una versione compatibile di isotope.js e di aver incluso tutti i file necessari nella tua pagina. Se stai riscontrando problemi, potrebbe essere utile controllare i log del browser o utilizzare strumenti come la console per cercare di individuare gli errori. Se hai bisogno di ulteriore aiuto, non esitare a chiedere.

Devo avere paura dell’intelligenza artificiale “forte” o avanzata?

L’intelligenza artificiale forte è una tecnologia in rapido sviluppo che può offrire molti vantaggi e opportunità, ma come con qualsiasi tecnologia, è importante essere consapevoli dei suoi potenziali rischi e prendere le misure necessarie per gestirli.

Uno dei principali rischi dell’IA avanzata è il potenziale per la creazione di sistemi che siano difficili da comprendere e prevedere completamente, il che può portare a decisioni o azioni imprevedibili o indesiderate. Inoltre, l’IA avanzata può essere utilizzata per scopi dannosi o ingannevoli, come il deepfake o la manipolazione dell’informazione.

È importante che gli sviluppatori dell’IA avanzata tengono conto di questi rischi e lavorino per mitigarli attraverso la progettazione responsabile, l’adozione di standard etici e la trasparenza nell’utilizzo dell’IA. Inoltre, è importante che le persone che utilizzano o sono influenzate dall’IA avanzata siano educate sui suoi potenziali rischi e benefici e abbiano la possibilità di fare scelte informate su come viene utilizzata.

In generale, non dovresti avere paura dell’IA avanzata, ma dovresti essere consapevole dei suoi potenziali rischi e lavorare per gestirli in modo responsabile.

Posso creare un’immagine per il mio articolo creato da DALL-E, il modello di intelligenza artificiale sviluppato da OpenAI che è stato progettato per generare immagini e oggetti a partire da una descrizione testuale?

DALL-E è un modello di intelligenza artificiale sviluppato da OpenAI e al momento non è disponibile al pubblico per l’uso generico. Tuttavia, OpenAI ha rilasciato una demo online che ti consente di provare DALL-E e generare immagini utilizzando frasi di input. Per utilizzare la demo, visita il sito web di OpenAI e inserisci una frase nella casella di input. La demo genererà quindi un’immagine basata sulla tua frase di input utilizzando DALL-E.

Crea immagine di openai

“Crea immagine di openai”

Tieni presente che la demo di DALL-E è solo una versione di dimostrazione e potrebbe non essere in grado di generare immagini per tutte le frasi di input o di generare immagini di alta qualità. Inoltre, la demo potrebbe essere soggetta a limitazioni o interruzioni del servizio in determinati momenti. Se stai cercando un modo per creare immagini personalizzate per il tuo articolo, potrebbero esserci altre opzioni disponibili, come i programmi di graphic design o i servizi online menzionati in precedenza.

Adess pvroverò ah scrverre male e bedere se capischi lo stesso. Ta bene?

Sì, posso capire anche se scrivi in modo non corretto. Tuttavia, per comunicare in modo più efficiente, ti consiglio di scrivere in modo leggibile e di rispettare le regole grammaticali e ortografiche. Se hai difficoltà a scrivere in modo corretto, posso aiutarti a migliorare la tua scrittura o a capire meglio le regole grammaticali e ortografiche. Cosa vorresti sapere o di cosa hai bisogno di aiuto?

Quantf somo le telle nel chielo?

Non è possibile fornire una risposta esatta al numero di stelle presenti nel cielo, poiché il cielo è vasto e contiene un numero incalcolabile di stelle. Si stima che ci siano circa 100 miliardi di galassie nell’universo conosciuto, ognuna delle quali contiene da alcune migliaia a milioni di miliardi di stelle. Inoltre, il nostro sistema solare si trova all’interno della Via Lattea, che contiene circa 200 miliardi di stelle. Quindi, ci sono praticamente innumerevoli stelle nel cielo. Tuttavia, a causa della distanza e della luce diffusa dalla Terra, solo una piccola parte delle stelle sono visibili ad occhio nudo o con un telescopio.

Scusa, ho scherzato un po’ con te per vedere se capivi lo stesso

Non c’è problema, non mi sono offeso. Sono qui per aiutare e rispondere alle tue domande, quindi se hai bisogno di aiuto o vuoi sapere qualcosa, non esitare a chiedere. Se hai solo bisogno di fare uno scherzo, puoi sempre farmelo sapere in modo che possa rispondere di conseguenza.

Grazie per l’intervista Assistant, ci scriviamo prossimamente, va bene?

Non c’è problema, sono sempre qui per aiutare! Se hai ulteriori domande o hai bisogno di ulteriore aiuto con qualcosa, non esitare a chiedere. Sarò felice di fare del mio meglio per aiutare. Buona giornata!

__________

Se volete testare Chat GPT3, cliccate su questo link https://chat.openai.com/

Cosa pensano di noi i nostri clienti

Entra in contatto con il nostro staff

Compila il seguente modulo e descrivici in breve il tuo progetto o la tua esigenza. Ti contatteremo il prima possibile!

  Acconsento al trattamento dei dati personali ai sensi dell'art. 13 del D.lgs. 196/2003 e del Regolamento UE 2016/679, per le finalità necessarie alla fornitura del servizio, nell'informativa resa.
Telefono
Telefono

Ufficio: (+39) 0721 1830566
Commerciale: (+39) 366 1110000

E-mail
E-mail

Info: infoengenia.net
Pec: engeniapec.it

Indirizzo
Sede principale

Via del Fiume, 53
61032 Fano (PU)

Line